Cocconato, Monferrato…dintorni Torino l’ Oasi degli Animali!

Cocconato è un comune italiano di circa 1.600 abitanti in provincia di Asti, sulle colline del Monferrato.

Centro principale nel medioevo della famiglia comitale dei Radicati ebbe una notevole rilevanza storica e fu sede di un feudo imperiale fino al 1586.
Nella seconda guerra mondiale qui s’ insediò un campo di concentramento nazista o repubblichino dove furono deportati ebrei anche non italiani. Ancora oggi tra la popolazione si sentono storie di quel periodo.
Edifici d’ interesse storico sono il palazzo municipale, che risale al XV sec. ed è un raro esempio di edificio civile in stile tardo gotico, nonche’ la chiesa parrocchiale di origine seicentesca.
Per il suo clima particolare Cocconato viene chiamata la riviera del Monferrato, siamo venuti a sapere perché ha una posizione di privilegio rispetto al sole.
Ed è eccezionale la vista che si ha dalla collina su cui domina Cocconato sul Monferrato stesso ( che avete modo di vedere in alcune foto ).
Impressionante è il numero di comuni limitrofi in cui si possono trovare edifici, religiosi ma non solo, d’ importante valore storico.
Nel raggio di pochi km ci si può recare ad Aramengo, Buttigliera d’ Asti, Castelnuovo Don Bosco, Moncucco Torinese, Galliano, Portacomaro, Montiglio Monferrato…ed altri.
Vicina è anche la città di Chivasso, pur uscendo dal Monferrato, dove tra i portici si respira ancora l’ antica importanza che ha avuto nei secoli scorsi e dove si trovano un gran numero di edifici monumenti di carattere religioso e non. Una tra tutte la chiesa collegiata di Santa Maria Assunta, che risale al 1415 ed è il principale luogo di culto cattolico di Chivasso. Entrando si resta quasi attoniti dalla maestosità e la facciata presenta fregi e figure in cotto che costituiscono un importante rappresentazione dell’ arte tardogotica quattrocentesca in Piemonte.
Noi passando per Cocconato siamo venuti a conoscenza di una tradizione che da un paio d’ anni caratterizza il paese nel periodo Natalizio, su proposta del sindaco c’ è una sorta di gara a chi fa il presepe privato più bello con premiazione finale, e noi con la nostra fotocamera abbiamo cercato di documentare questo concorso è vi proponiamo rappresentazioni di presepi di seguito.
Poi siamo appena ad un’ ora di macchina da Torino ma qui sulle colline il tempo sembra essersi fermato ed abbiamo trovato un’ altra attrativa eccezionale, quasi nascosta.
A San Sebastiano da Po si trova una vera e propria Oasi per Animali e qui tra i dossi delle colline, in ampi spazi, sono molto ben tenuti esemplari di animali provenienti un po’ da ogni parte del mondo.
Questo posto, nato inizialmente per contenere gli animali che venivano sequestrati dalle autorità, ora si è espanso ed è un vero e proprio piccolo e ben gestito zoo.
All’ entrata danno qualche confezione di grissini e la maggior parte degli animali ne è ghiotta, così te li vedi arrivare veramente incontro in cerca di cibo e attraverso le gabbie a quelli meno aggressivi è un piacere fare due carezze.
C’è una lince, solitaria, forse un po’ triste, un macacco arrabbiato, daini, conigli cashmere, gli orsetti lavatori…E tanti altri simpatici esemplari che ora non sto ad elencare ( ma veramente, tanti ). Poi c’ è un rettilario ed un’ ala riservata ai pappagalli con i quali se vi metterete a discutere ripetendo quel che dite un po’ smostrato vi faranno fare grosse risate.
E tra un recinto e l’ altro capita qualche magnifico scorcio sulle colline circostanti e sul Monviso, che noi abbiamo ritratto al crepuscolo in un paesaggio quasi lunare.
Quando si pensa a Torino si pensa alla grande città al caos, ma veramente basta un quarto d’ora di macchina per trovarsi in ambienti desolati, dal punto di vista abitativo, ma pieni di attrazioni sia naturalistiche che storiche monumentali. Qui ogni paesino ha la sua dignità e la sua storia da raccontare e posso assicurarvi, ne rimarrete affascinati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...