Le terme di Saturnia dal libero accesso!!

Saturnia è una frazione del comune di Lanciano, situato in Maremma, molto conosciuta per le sue sorgenti termali per i resti archeologici che vi si trovano.
La nostra esperienza con questo luogo è stata un poco sconcertante. La prima volta siamo andati esclusivamente per recarci alle terme, quelle ufficiali, di cui molto si sente parlare.

Prima di allora eravamo stati alle terme di Chianciano e qui a Saturnia le trovammo più costose e a dire il vero meno soddisfacenti, questo ovviamente dal nostro punto di vista di persone del tutto inconsapevoli di quelle che sono le qualità e caratteristiche che possano rendere una località termale preferibile ad un’ altra. Andavamo un po’ di fretta in questa occasione è non avemmo modo di dedicarci ai reperti archeologici.
La seconda volta che andammo invece fu quasi sconvolgente.
Avevamo sentito dire che c’ erano sorgenti termali gratuite ma ci credevamo poco. Arrivammo all’ imbrunire è quasi per caso il navigatore ci portò al parcheggio delle cascate del Mulino.
Certo questa non sarà una novità per molti, ma per noi è per qualcuno a cui ne abbiamo parlato lo è stata. Praticamente delle pozze, dal libero accesso, emanavano calore e c’ era odore di zolfo. Ci eravamo portati un accappatoio hai visto mai…e in meno di 5 minuti eravamo nell’ acqua, insieme ad un’ altra ventina di persone, un’ acqua calda e confortevole nel crepuscolo autunnale che, anche perché gratuita, anche perché un po’ inaspettata, ci sconvolse alquanto i sensi.

Ma di più bello ancora delle pozze si trovava nascosta alla vista una cascatella, alla quale anche si accedeva gratuitamente. E qui l’ effetto dell’ idromassaggio delle saune a pagamento sembrava uno scherzo. Flussi d’ acqua ininterrottamente ti massaggiavano il capo le spalle e la schiena e sotto i piedi grossi ciottoli si muovevano sembrando quasi un apparato terapeutico.
Fu veramente una bella esperienza.
Non restammo molto sotto la cascata perché avevamo paura per tutti gli oggetti e i documenti lasciati e che da là erano nascosti alla nostra visuale….sì ma ci godemmo la pozza vicino alla riva…rimanemmo immobili quasi 10 minuti e ci fumammo anche una sigaretta ( preoccuoandoci di mettere al sicuro il mozziconi…).
Ora forse questa storia per molti non racconterà niente di nuovo, ma se mai andrete a Saturnia, d’ estate o d’ inverno, di notte o di giorno, Non mancate di recarvi alle cascate del Mulino e non scordate di portare con voi gli accapatoi.

I soldi, quelli potete lasciarli in albergo. Non rimarrete delusi, ma affascinati da questa meraviglia della natura lasciata libera di essere vissuta in tutta la sua pienezza, e fatelo, immergetevi, sono sicuro penserete ne sia valsa la pena.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...