Viareggio..Darsena..Litorale Sud.

Il molo più nuovo di Viareggio..quello che si dice della darsena..non è soltanto un inanimato ammasso di cemento e grosse pietre ( scogli ). È un luogo caratteristico e unico per la città, dove, per chi lo visita, il tempo assume una consistenza diversa.
È di sicuro più animato d’estate, quando bagnanti gratuitamente vi accedono per trascorrere piacevoli periodi tra mare e sole. Ciò nonostante, anche durante la stagione estiva, non conosce il solito sovraffollamento tipico delle spiagge, a pagamento o libere.
D’ inverno, quando i turisti se ne sono andati, per i viareggini diviene un luogo adatto per ‘ meditare ‘, pensare, mentre vi si passeggia sopra o comodamente sdraiati sui grandi scogli, su cui davvero sempre si trova un posto.
Seduto lì, hai solo il mare di fronte, il porto, ( il bozzone), Viareggio alle tue spalle, e immerso nella tua solitudine o in gradita compagnia, quel che di più prezioso puoi trovare è il silenzio, rotto soltanto dal frangersi delle onde..avete bisogno di più poesia?
È un posto magico, ancora selvaggio nella sfrenata e caotica urbanistica di Viareggio.
Da prima affiancato da spiaggia libera, diviene man mano una lunga striscia di cemento che, nell’ultima parte, è lambita dalle acque da entrambi i lati.
Qui non si vede mai la polizia ma si è al sicuro, nel godersi la natura.
S’ instaura spontaneamente una sorta d’ intesa tra i vari partecipanti al paesaggio, che per lo più sono appunto silenziosi pescatori, altrettanto silenziosi e immobili visitatori appollaiati su uno scoglio, e quelle poche persone che passeggiano, spesso coppie giovani o meno, che mantengono senza che nessuno glielo imponga il tono della voce basso nelle loro conversazioni, quasi come in un luogo di culto, in segno di rispetto alla bellezza di cui sono ospiti.
Già, perché quel che qui non manca è la bellezza.
Si ha una completa visuale della costa versiliese fino a vedere rientrare il territorio con il golfo di la Spezia, nei giorni più limpidi. Si osservano le montagne alle immediate spalle della costa, e si ti giri dall’ altra parte, il mare, che sembra sconfinato.
Così cosa manca per potersi rilassare, permettersi di pensare, poter voler scacciare via la tristezza, affiancati dalla leggera brezza marina che qui veramente non manca mai.
Ed in inverno nei giorni di tempesta?
Beh, un po’ il discorso cambia, ma ancora di più merita di essere vissuto, perché dalla città da poco lasciata è un vero tuffo nella natura più incontrollata, che diviene quasi spaventosa quando le onde, a volte tanto grandi, non interrompono la loro marcia e letteralmente scavalcano la barriera costruita dall’ uomo.
Poi il mare d’ inverno, citato ci sarà un motivo anche in molte canzoni, è forse più affascinante del mare d’ estate.
Quando è bel tempo non è freddo, nel caldo sole, e puoi goderti la solitudine in un posto bellissimo che sembra lì apposta per te.
In realtà poi non sei mai solo, ma sempre in buona e rispettosa compagnia, dai pescatori, che danno un tocco come di nostalgia al paesaggio, ai surfisti, che fanno rimpiangere i chili di troppo o la gioventù andata, a coloro a caccia di arselle in acqua coi loro rastrelli a sfidare freddo e onde.
Già, la spiaggia della Darsena.  Si può credere sia semplicemente un posto dove andare al mare, ma è in effetti uno spot che offre molto di più.

Andando verso sud, il molo descritto segna il suo inizio…ma dove finisce? Molto più lontano di quanto forse si possa pensare. Continua per decine di Km andando poi a far parte del litorale di Torre del Lago ( sempre comune di Viareggio ), e insiste…si prolunga ininterrottamente  fino alla foce del fiume Serchio.

Ma rimanendo in ambito viareggino…la parte più a Sud è compresa nel Parco Naturale di Migliarino e San Rossore…e per km e km , tra Viareggio e Torre del Lago, ha alle sue spalle soltanto affascinanti dune, sempre di sabbia, con flora e fauna caratteristica, e in profondità km di ‘ selvagge ‘ pinete, in cui non è ancora giunta la mano dell’ uomo, se non per la loro tutela.

Ma realmente è un territorio se non unico assolutamente particolare, affascinante, che permette la balneazione con uno scenario naturalistico ben più ampio alle sue spalle.

Curiosità che a molti potrà interessare…una stradina sterrata costeggia tutti questi km di bellezza, ed è percorribile, senza troppe difficoltà, soltanto in bici, a piedi..per gli amanti del genere.

Sono luoghi assolutamente da vedere.

Veramente la darsena, la citata zona più a Sud, sono luoghi meravigliosi, da vivere, con intensità e passione durante, tutto l’ arco dell’ anno.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...